Premio della Regione Lazio per gli studenti delle scuole, in memoria di Rosaria Lopez e Donatella Colasanti, le due vittime del '75 al Circeo

1' di lettura 07/01/2021 - Nell’anno scolastico in corso la Regione Lazio finanzierà il premio “Donatella Colasanti e Rosaria Lopez”, istituito in memoria delle due ragazze vittime di un brutale episodio di violenza avvenuto a San Felice Circeo nel 1975. Protagonisti, com’è noto, i giovani criminali Andrea Ghira, da allora rimasto latitante ma secondo alcune testimonianze defunto all’estero, Angelo Izzo, in seguito gravemente recidivo (con un altro delitto), e Gianni Guido.

Rosaria morì quel tragico pomeriggio a San Felice: Donatella, dopo aver testimoniato al processo contro i tre seviziatori, è morta qualche anno fa (non si può escludere a causa anche del lento sconvolgimento psicosomatico prodottole da un’esperienza del genere).

Alla luce dei ricorrenti fatti di cronaca che quotidianamente colpiscono le donne, l’iniziativa- informa un comunicato ufficiale della Regione - viene riproposta per stimolare nelle scuole un dibattito sul tema della violenza di genere, sollecitando la riflessione dei giovani attraverso lo sviluppo di un proprio senso critico e di una propria coscienza civile, e orientandoli verso stili di vita rispettosi di sé e degli altri.

Il premio si rivolge agli studenti che frequentano scuole statali e paritarie di secondo grado e istituti di formazione professionale con sede legale o operativa nel Lazio.

Gli studenti potranno lavorare a quattro categorie di progetti:

  1. Elaborati scritti (racconti, poesie, saggi)
  2. Materiale audiovisivo (videoclip, spot, cortometraggi)
  3. Creazioni artistiche (disegni, dipinti, fotografie, fumetti)
  4. Prodotti musicali di qualsiasi genere musicale (ad esempio, rap, rock, pop, classica).

Termine per presentare ledomande, il 16 aprile. Ai vincitori saranno consegnati buoni per l’acquisto di materiale didattico.


di Fabrizio Federici
redazione@vivereroma.org





Questo è un articolo pubblicato il 07-01-2021 alle 13:25 sul giornale del 08 gennaio 2021 - 182 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bInY