Velletri: adoperava il proprio bar per spacciare, arrestato 46enne del posto

2' di lettura 30/03/2021 - A mettere in allarme gli agenti del commissariato della Romanina, le segnalazioni da parte dei cittadini, di un via vai sospetto all’esterno di un bar, gestito da un uomo descritto come calvo con occhiali e di bassa statura, che si intratteneva con diversi “avventori” per pochi minuti.

Una volta appurata la veridicità delle notizie, i militari hanno iniziato a tenere sotto controllo i movimenti dell’uomo, notando l’andirivieni di numerose persone che, dopo aver parcheggiato le macchine, si intrattenevano con il titolare per pochi minuti, si scambiavano qualcosa, risalivano sulle autovetture per poi allontanarsi, a volte senza nemmeno consumare nulla all’interno del bar.

Fatale é stato l’ultimo “incontro” a chiusura del bar: l’uomo, salito in auto, è stato pedinato dagli agenti, una breve sosta davanti ad un supermercato e poi a casa, a Velletri dove i poliziotti, una volta entrato nel portone lo hanno fermato e controllato. Dopo averlo identificato è stato perquisito: indosso, nel taschino dei pantaloni hanno rinvenuto un involucro in cellophane trasparente contenente diversi grammi di hashish e 520 euro in contanti. Gli accertamenti sono poi proseguiti nell’abitazione di S. D., queste le sue iniziali, dove gli uomini del commissariato Romanina hanno trovato 5946 dosi di hashish, 761 dosi di cocaina, 1920 euro in contanti, 2 bilancini di precisione ed un coltello sporco di sostanza stupefacente e tutto il materiale per il confezionamento.

E' stato controllato anche l’interno del suo bar, a Marino, dove però gli agenti non hanno trovato traccia di sostanze stupefacenti. Ma gli elementi già in mano agli agenti, hanno portato all’arresto per detenzione ai fini di spaccio nei confronti del 46enne romano che, convalidato l’arresto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2021 alle 19:57 sul giornale del 01 aprile 2021 - 212 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVf3