Elezioni suppletive: il M5s rinuncia al seggio, a Roma malumori nella base

1' di lettura 02/09/2021 - "Noi, per le suppletive, non abbiamo fatto nessun accordo col M5S. Abbiamo candidato Andrea Casu che esprime bene il rinnovamento del Pd e la capacità unitaria di tessere la coalizione, ha spiegato Roberto Gualtieri deputato Pd e candidato a sindaco di Roma. Andrea è stato tra i promotori del centrosinistra che ha lavorato a quel tavolo, e a quella carta di intenti che hanno consentito e aiutato a costruire questa coalizione larga"

Malumori nella base del M5s romano, per la mancata candidatura del Movimento alle suppletive nel collegio di Roma Primavalle.

Fino a lunedì sera i pentastellati locali si aspettavano che ci sarebbe stato un candidato per il seggio in Parlamento lasciato libero dalla 5 stelle Emanuela Del Re. Poi, nel vuoto della comunicazione sul tema, la constatazione che, invece, non si correrà: "Non mi sembra una mossa particolarmente astuta non presentarsi, ha commentato questa mattina un eletto romano, Di certo oggi sarà argomento di discussione".

"Non so proprio come spiegarmelo, o non c'era un candidato forte, o è stata una scelta in accordo con il Pd nazionale, con cui vanno molto più d'accordo che a Roma", azzarda un altro. "Ci sarà un candidato in meno che lavora con il simbolo dei 5 stelle nel prossimo mese. E' quanto meno strano, diciamo così", chiosa un terzo.






Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2021 alle 10:22 sul giornale del 03 settembre 2021 - 221 letture

In questo articolo si parla di politica, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/chgt