Roma: Cinghiali, Regione Lazio inadempiente sui piani di gestione

1' di lettura 06/09/2021 - La Regione Lazio risulta inadempiente nella predisposizione di piani di gestione relativamente alla fauna selvatica. Secondo l’Articolo 19 della legge nazionale 157/92, infatti, sono le Regioni a dover provvedere al controllo delle specie di fauna selvatica, anche nelle zone vietate alla caccia.

La presenza massiccia e incontrollata dei cinghiali a Roma è quindi diretta conseguenza della mancata previsione e attuazione, da parte della Regione Lazio, di efficaci piani di gestione. Inoltre, la Regione Lazio risulta inadempiente al Protocollo d’Intesa sottoscritto con la Città Metropolitana di Roma e con Roma Capitale.

Il Protocollo prevede che sia la stessa Regione a dover predisporre piani di gestione nelle aree ricadenti nel territorio di Roma Capitale e a dover individuare strutture regionali in grado di ricevere gli animali vivi, catturati nell’ambito delle attività di controllo numerico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2021 alle 10:20 sul giornale del 06 settembre 2021 - 139 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, Comune di Roma, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/chJW