Gualtieri: “Noi accogliamo i senza dimora, per Calenda sono un problema di decoro”

1' di lettura 22/09/2022 - ROMA - "C'è chi emulando il 'Salvini dei citofoni' va ad additare i poveri nelle strade di Roma. C'è invece chi lavora per accogliere i senza fissa dimora.

L'inaugurazione di questo bellissimo reparto dedicato all'integrazione socio-sanitaria", all'interno dell'ospedale San Giovanni, "ne è un esempio e si pone l'obiettivo di aiutare i pazienti che hanno ricevuto le cure ma non hanno un posto dove andare dopo la degenza". Così Roberto Gualtieri, sindaco di Roma, intervistato dall'agenzia Dire a margine dell'inaugurazione del primo centro per l'accoglienza delle fragilità all'interno dell'ospedale San Giovanni, replica al leader di Azione Carlo Calenda e in particolare al suo tweet in cui ha ripreso un senza fissa dimora accampato in zona di Castel Sant'Angelo, nel cuore di Roma. https://twitter.com/CarloCalenda/status/1572175967270879232

Secondo Gualtieri, infine, "è giusto che anche loro abbiano un posto dignitoso dove stare. Noi lavoriamo così. Per noi tutti i cittadini hanno diritto all'assistenza sanitaria e a un tetto sulla testa. I poveri non sono un problema in termini di decoro e di ordine pubblico ma sono persone che vanno difese e aiutate".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook di Vivere Lazio .
Clicca QUI per trovare la pagina.





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 22-09-2022 alle 15:10 sul giornale del 23 settembre 2022 - 140 letture

In questo articolo si parla di sanità, ambiente, cultura, attualità, lavoro, politica, agenzia, welfare, puglia, economica, hi-tech, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dro7





logoEV