SEI IN > VIVERE LAZIO > CRONACA
articolo

Roma: operazione antitruffa sui bonus edilizi, 9 arresti

1' di lettura
90

Gli investigatori del Comando Provinciale di Roma della Guardia di Finanza hanno condotto un'operazione antitruffa culminata con 9 arresti e il sequestro di beni mobili e immobili per un valore di 7,5 milioni di euro.

L'azione è scaturita da un'indagine su presunte frodi legate al "Bonus Facciate". Le Fiamme Gialle, con il supporto del Nucleo Speciale Tutela Entrate e Repressioni Frodi Fiscali, hanno eseguito l'ordinanza del G.I.P. del Tribunale di Velletri, emessa su richiesta della Procura della Repubblica locale. L'indagine ha rivelato un'organizzazione operante a Roma, con estensioni in varie regioni italiane, coinvolta in truffe riguardanti il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie.

L'organizzazione, simulando interventi edilizi mai effettuati, aveva creato falsi crediti d'imposta per bonus facciate per un totale di circa 80 milioni di euro. Di questi, 7,5 milioni sono stati ceduti a un ente creditizio, mentre 19 milioni sono ancora registrati nei cassetti fiscali di sette società coinvolte.

Le accuse contro i membri dell'organizzazione includono associazione a delinquere, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, riciclaggio e auto-riciclaggio.

Il G.I.P. ha emesso misure cautelari personali, con 4 persone in custodia cautelare in carcere e 5 agli arresti domiciliari. Inoltre, sono stati sequestrati preventivamente circa 19 milioni di euro di crediti fiscali, beni, quote societarie e disponibilità finanziarie.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e, fino a una sentenza definitiva, vale la presunzione di non colpevolezza degli indagati.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook di Vivere Lazio .
Clicca QUI per trovare la pagina.




Questo è un articolo pubblicato il 29-02-2024 alle 11:49 sul giornale del 01 marzo 2024 - 90 letture






qrcode